ECCO TUTTI I NOMI DEI CONSIGLIERI PROBABILMENTE ELETTI

 ECCO TUTTI I NOMI DEI CONSIGLIERI PROBABILMENTE ELETTI

Ecco tutti i nomi dei consiglieri probabilmente eletti. In coda mettiamo i primi dei non eletti che potrebbero subentrare ai consiglieri già eletti che dovessero venir chiamati a ricoprire un incarico assessorile.

Maggioranza sindaco Pippi Mellone

Pippi sindaco di tutti 3: Giulia Puglia, Francesco Plantera, Massimo Dito

Liberi popolari 3: Giampiero Lupo, Gabriele Mangione, Daniela Bove

Libra 2: Oronzo Capoti, Simona D’Ambrogio

Difendere Nardò 2: Pierpaolo Giuri, Maria Grazia Sodero

Andare Oltre 3: Antonio Tondo, Ettore Tollemeto, Gianluca Fedele

Nardò per bene 2: Carlo Benegiamo, Maria Giulia Manieri-Elia

Noi X Nardò 1: Paolo Maccagnano

Obbiettivo Comune 2: Pantaleo Manieri, Alessandra Prete

Avanti Nardò: Andrea Giuranna, Augusto Greco

Primi non eletti: Pierluigi Tarantino, Alberto Gatto, Annalisa Cuppone, Lucio Margarito, Eleonora Colazzo, Gianluigi Barone, Stefania Albano, Giuseppe Alemanno, Giuseppe Verardi

Minoranza

A causa del clamoroso risultato di Mellone, che ha superato il 74% dei consenti, la minoranza è stata veramente “asfaltata”, come aveva annunciato il sindaco uscente nel suo comizio di chiusura. Un bruttissimo termine che rende l’idea di che cosa sia accaduto ai perdenti che, in teoria, avrebbero potuto occupare nove scranni nella minoranza. Invece ne ottengono solo quattro e sono tre per la coalizione di Falangone e uno per quella di Frasca: Carlo Falangone come candidato sindaco, due del Pd, Lorenzo Siciliano e Daniele Piccione, Mino Frasca come candidato sindaco perdente.
I molti voti alla candidata sindaca Stefania Ronzino (persino più di Frasca ma ottenuti senza una “coalizione” come quella di centrodestra) non sono serviti alla causa perché, per far “scattare” il seggio, sarebbe stato necessario che la lista prendesse qualche voto di più. Ma un importante disgiunto (ad esempio candidati di Mellone con indicazione per Ronzino sindaca) non ha consentito alla lista di NBC (Nardò bene comune) di prendere quei circa trenta voti che sarebbero stati sufficienti per far entrare l’avvocata ed ambientalista nella massima assise cittadina.

Clicca qui per visualizzare i voti per candidato

Correlati