SECONDA SERATA DEL PORTO CESAREO FILM FESTIVAL. NEL POMERIGGIO LA RICOSTRUZIONE DEL VIAGGIO COMPIUTO DALLA NAVE DELLE COLONNE ROMANE

 SECONDA SERATA DEL PORTO CESAREO FILM FESTIVAL. NEL POMERIGGIO LA RICOSTRUZIONE DEL VIAGGIO COMPIUTO DALLA NAVE DELLE COLONNE ROMANE
Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi
leuzzi
leuzzi

Buona la prima per il Porto Cesareo Film Festival, realizzato nell’ambito del progetto “A-Mare I Giovani” del Coordinamento Ambientalisti pro Porto Cesareo e co-finanziato dal Piano Azione e Coesione – Avviso “Giovani per il sociale ed.2018”, del Dipartimento delle Politiche Giovanili – Presidenza del Consiglio dei Ministri, con la collaborazione del Comune di Porto Cesareo. Direzione artistica di Anna Seviroli.

Circa 3mila le opere giunte da tutto il mondo tra corti, mini corti, documentari da Italia, Messico, India, Filippine, Spagna, Regno Unito, Egitto, Stati Uniti, Iran, Spagna, tutte viste e valutate da una commissione tecnica di alto profilo.

Ieri sera il primo appuntamento presso la torre di Torre Lapillo, alla presenza di 200 spettatori (come previsto dagli spazi suddivisi secondo la normativa anti Covid).

Giornata densa di appuntamenti anche quella odierna.

Dopo una serie di escursioni per mare e per terra previste in mattinata e un seminario di marketing, l’appuntamento è alla Torre Chianca.

18.30 – 19.30 – TORRE CHIANCA

Seminario: La ricostruzione virtuale del viaggio incompiuto della nave delle

colonne romane di Porto Cesareo.

Visione in Virtual Reality delle fasi d’affondamento della nave romana.

Relaziona Italo Spada – direttore del dipartimento di nuove tecnologie e

design del CETMA – Centro di Ricerche Europeo di tecnologie design e

materiali; Dott. Paolo D’Ambrosio, direttore Area Marina Protetta di Porto

Cesareo.

Segue degustazione Vini e prodotti tipici

DALLE 20.30 – TORRE CHIANCA

Proiezione di altri corti, mini corti e documentari

CORTOMETRAGGI

1. La pescatora di Lucia Lorè

2. Aria Prima

di Gaetano Mangia e Luca De Paolis

3. Green Pinocchio di Marta Miniucchi

4. C’è di mezzo il mare

di Davide Domenico Angiuli

5. A WOMAN BY THE SEA Rubén Sánchez

– Spagna

DOCUMENTARI

1. Martina Franca, _avors from the

simple world di Riccardo Barbieri

2. The Ocean Voice di Rodrigo Thome

– Brasile

3. How Blue is your Ocean?

di Joe Pisciotta-Stati Uniti

MINICORTI

5. CITSALP di Jean A. Evangelista-Filippine

6. Green Apacolypse” di Shameen Ahmed

– India

7. Earth Di Cèsar Alfaro Rivera-Mexico

—————————————————————————————-

PROGRAMMA SERATA FINALE 5 SETTEMBRE

Luogo dell’evento: Stazione di Biologia Marina “Pietro Parenzan”

10.00 – 11.30

Visita guidata del Museo di Biologia Marina “Pietro Parenzan” a cura della

dott.ssa Anna Maria Miglietta (info 0833. 569502 chiamare dalle

18.00 alle 22.00).

Previsti due turni di visita: 1° turno, ore 10.00; 2° turno, ore 10.45.

Prenotazione obbligatoria. Max 6 partecipanti per turno.

11.30 – 13.00

Tavola rotonda gestita dal Prof. Stefano Piraino e dalla Dott.ssa Anna Maria

Miglietta.

Museo di Biologia Marina “Pietro Parenzan”: la ricerca scientifica per la

gestione e valorizzazione delle risorse biologiche marine.

Luogo dell’evento: Torre Lapillo – Torre di San Tommaso

9.00 – 12.00

Workshop di video ripresa subacquea con teoria e pratica attivato mediante

l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo

Numero chiuso (Teoria)

Luogo dell’evento: Torre Lapillo – Torre di San Tommaso

13.00 – 18.00 (orario indicativo)

Workshop di video ripresa subacquea con teoria e pratica attivato mediante

l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo

Numero chiuso. (Pratica)

Luogo dell’evento: Torre Cesarea – Piazza Nazario Sauro

20.00 – 24.00

Serata finale con premiazione dei vincitori.

Esecuzione di celebri colonne sonore di film con i maestri:

Salvatore Casaluce (chitarra), Simona Gubello (soprano).

A seguire declamazione di poesie del poeta Gianni Seviroli.

Incursioni musicali con pizzica e tarantelle del Trio: Giancarlo Paglialunga

(voce e tamburello), Giuseppe Anglano (fisarmonica e organetto) e

Salvatore Casaluce (chitarra).

I PARTNERS:

L’evento ha acquisito il partenariato della Regione Puglia-Settore Cultura e Formazione, del Polo Biblio-museale di Lecce con Luigi De Luca, e la collaborazione di Apulia Film Commission.

Correlati