TENTANO LA FUGA SU DI UN AUTO RUBATA. BLOCCATI DA DUE POLIZIOTTI LIBERI DAL SERVIZIO

 TENTANO LA FUGA SU DI UN AUTO RUBATA. BLOCCATI DA DUE POLIZIOTTI LIBERI DAL SERVIZIO
Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi

In data odierna verso le ore 10.45, due poliziotti, uno in servizio presso la Sezione Volanti della Questura di Brindisi, Ass. C. C. BACCARO Antonio e l’altro in servizio presso l’Ufficio di Gabinetto della Questura di Lecce, Ass. C. C. PUGLIESE Giovanni, anche se liberi dal servizio, ma uniti da un’amicizia, si incontrano per un caffe presso un bar sito in via Roma a Santa Cesarea Terme (LE). Mentre erano intenti a consumare quanto ordinato, notavano la titolare dell’attività commerciale uscire di corsa dal locale e gridare in direzione di un autovettura di colore rosso “La mia macchina, la mia macchina, me l’hanno rubata…” e contestualmente un uomo che si metteva all’inseguimento della vettura indicata dalla signora. Gli agenti, intuendo cosa stesse accadendo, decidevano di intervenire e si mettevano all’inseguimento dell’auto che, anche a causa dell’intenso traffico, riuscivano a raggiungere. Nel frattempo l’auto veniva raggiunta anche dalla proprietaria del bar e dall’uomo che da subito si era messo a rincorrerla, entrambi successivamente identificati per il proprietario dell’auto e sua moglie.

Raggiunta e affiancata l’auto, i due agenti notavano che all’interno vi erano due ragazzi e qualificandosi più volte e ad alta voce gli intimavano di accostarsi, ma il giovane alla guida cercava di allontanarsi accelerando la marcia in direzione via Piave. Solo grazie alla professionalità dei Poliziotti, anche qui favoriti dall’intenso traffico della città marittima, si riusciva a bloccare l’auto e i due individui. Tempestivamente interveniva personale della Squadra di Polizia Giudiziaria e delle Volanti del Commissariato di Otranto che prendeva in carico i due fermati per le ulteriori incombenze del caso.

            Dalle risultanze delle indagini si veniva a conoscenza che il proprietario dell’auto su cui viaggiavano i due fermati ne aveva denunciato il furto nella mattinata odierna presso la Stazione Carabinieri di Poggiardo e che l’aveva lasciata parcheggiata in Santa Cesarea Terme nella serata precedente; mentre i due fermati, F.M. 25enne di e G.A. 28enne di origine macedone, entrambi residenti nella provincia di Pordenone,  risultavano essere domiciliati in Santa Cesarea Terme presso una abitazione presa in affitto per un periodo di vacanza nel Salento, sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di ricettazione.

Correlati