SBARCO A PORTOSELVAGGIO: IL PENSIERO DI DON GIUSEPPE VENNERI

Digiqole ad

Sono sbarcate 80 persone a Portoselvaggio Comune di Nardò. Mentre le Autorità Municipali, di Polizia e Sanitarie sono impegnate egregiamente nei soccorsi ecco che ritornate a fare i “leoncelli da tastiera” Voi che vomitate veleno sui poveri e sui derelitti, Voi che giudicate senza conoscere (almeno la storia e la geografia, per non parlare della lingua italiana), Voi che avete paura dei contagi quando avete fatto e fate tutto ciò che vi pare e piace in barba alle regole, da sempre, perché pensate che “me ne frego” vuol dire fottersene di tutti.

Voi che parlate di “asiatica” e non vi volete vaccinare ma se vi becca il virus andate in terapia intensiva col “soggiorno” pagato da tutti. Voi che “ributtateli in mare”, Voi che “fateli morire”, Voi che l’unico essere vivente a cui riconoscete diritti è il vostro riflesso. Voi che in questi giorni siete più o meno impegnati tra Prime Comunioni, Cresime o Matrimoni di vostri parenti e amici, ma siete proprio sicuri che avete incontrato lo stesso Gesù Cristo dei Vangeli? Lo stesso Cristo NON vi riconoscerà quando arriverà il momento di verificare e pesare le vostre anime. Ci sono molti cattolici, ma pochi cristiani.

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X