LUNGOMARE, LOSAVIO: “BENE L’INNOVAZIONE MA CON INTERVENTI RAZIONALI. QUESTO NON LO È”

 LUNGOMARE, LOSAVIO: “BENE L’INNOVAZIONE MA CON INTERVENTI RAZIONALI. QUESTO NON LO È”
Digiqole ad

“Ho scelto di andarci con i piedi di piombo, finora, sul radicale cambio di volto del lungomare Santa Maria-Santa Caterina, tanto pubblicizzato dall’Amministrazione uscente, ma dopo i primi ‘test’ è giusto intervenire per evidenziare le tante storture sulla mega opera voluta da Mellone”: nel mirino del candidato sindaco Pierpaolo Losavio e della sua squadra ci sono i maxi-interventi nelle marine e i disagi che sono destinati a provocare a danno di residenti e visitatori.

“Crescono di settimana in settimana le perplessità dei tanti neretini che un week-end dopo l’altro si stanno rendendo conto del pasticcio in via di realizzazione sul nostro lungomare. Come già ribadito in passato – precisa Losavio – non siamo certo contro l’innovazione, le ciclabili e il restyling, che rappresentano sicuramente obiettivi da perseguire, ma abbiamo molto da sottolineare a proposito di un’opera che sembra fare acqua da tutte le parti. Un’opera – aggiunge – ancora una volta non inserita in una visione d’insieme della città, senza programmazione urbanistica e partecipazione reale dei cittadini, e che tra l’altro ancora non risulta conclusa nonostante la stagione estiva sia ormai entrata nel vivo”.

Tanti i difetti su cui punta i fari ancora Pierpaolo Losavio: “L’intervento è fallimentare dal punto di vista economico, con un mutuo da oltre 3 milioni di euro che sarà pagato per i prossimi 25 anni con i soldi delle nostre tasse, e non certo con finanziamenti esterni. È fallimentare dal punto di vista logistico – aggiunge – con il traffico in tilt già nei primi fine settimana di inizio estate e la balneazione resa quasi impossibile. Nella sua narrazione Mellone parla di un parcheggio con servizio navetta a diversi chilometri di distanza dalle marine che – spiega il biologo – costerà altri 150mila euro. Una soluzione pensata all’ultimo momento, quando Mellone si è reso conto del gran pasticcio realizzato. Staremo a vedere quali saranno i disagi provocati ai danni dei cittadini, dei visitatori e dei turisti da quegli ingorghi che in tanti hanno visto crearsi a ridosso delle nostre scogliere nelle ultime settimane”.

“Era necessaria un’opera di rinnovamento? Probabilmente sì, mi sento di dire, ma si è persa l’occasione per realizzare un intervento razionale, conveniente a livello economico e pratico, che guardasse a tutte le esigenze. I neretini lo sanno – afferma – e se ne stanno accorgendo giorno dopo giorno: un’opportunità di sviluppo gettata al vento per la smania narcisistica di un Sindaco che ha come unico obiettivo la sua rielezione, fregandosene di tutto e di tutti. Caro Mellone l’obiettivo di un Sindaco deve essere quello di lavorare per una città che unisca il bello all’utile e al virtuoso, con l’accortezza del buon padre di famiglia e non certo nel modo in cui tu hai operato in questi anni”.

Pierpaolo Losavio – Candidato Sindaco

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X