CICLONARDÒ E URBAN PARK NELLA TESI DI LAUREA

 CICLONARDÒ E URBAN PARK NELLA TESI DI LAUREA
Digiqole ad

Si è laureata con una tesi sulle “smart city” dedicando alcuni paragrafi al progetto CicloNardò e al

Fibonacci Urban Park. È Annalucia Vernich, studentessa neretina, che proprio ieri ha discusso la tesi dal titolo “Smart City e tutela ambientale. Finanziamenti europei per lo sviluppo ambientale” in tema di economia e management delle amministrazioni pubbliche, nell’ambito del corso di laurea di Giurisprudenza dell’ Università del Salento.

Questa mattina, presso gli uffici comunali di via Falcone, è stata accolta dal sindaco Pippi Mellone, al quale ha brevemente illustrato il contenuto del suo lavoro. Tra i casi di studio trattati dalla neo dottoressa, dunque, anche quello di Nardò, dove l’amministrazione comunale è riuscita a portare a casa un cospicuo finanziamento per la realizzazione di un percorso ciclabile urbano, costruendo un pezzo di quella “smart city” cui ogni moderna città aspira. E, in tema di riqualificazione dei contesti urbani, Annalucia Vernich ha fatto riferimento anche all’Urban Park, il parco che ha consentito di trasformare una porzione della periferia sostituendosi al vecchio scheletro di cemento del “nuovo palazzo di città”.

Ad Annalucia, ovviamente, gli auguri del primo cittadino e di tutti i neretini.

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X