LOSAVIO: “I COMMERCIANTI NERETINI NON CAMPANO DI PAROLE DI SOLIDARIETÀ. SI INTRAPRENDANO INIZIATIVE CONCRETE”

 LOSAVIO: “I COMMERCIANTI NERETINI NON CAMPANO DI PAROLE DI SOLIDARIETÀ. SI INTRAPRENDANO INIZIATIVE CONCRETE”
Digiqole ad

Alla luce di quanto accade a proposito delle restrizioni covid, non possiamo non sottolineare che le parole di solidarietà pronunciate dall’assessore Giulia Puglia e rivolte a tutte le attività commerciali della nostra città ci lasciano a dir poco sconcertati. Forse è meglio dire molto preoccupati: probabilmente l’interessata non si è ancora resa conto di essere lei l’assessore alle Attività Produttive di questa città.

La crisi e i danni che questa ennesima chiusura sta determinando a discapito dei commercianti neretini non si affronta con parole di solidarietà fini a sé stesse, ma con scelte ed iniziative che l’Amministrazione guidata da Mellone deve mettere in atto in favore di tutti gli esercenti neretini, soprattutto di quelli che con coraggio, in questi anni, hanno ridato vita al centro storico e ora risultano maggiormente penalizzati dalla chiusura totale dello stesso.

Se il sindaco Mellone e la sua Amministrazione non sono in grado di trovare soluzioni attraverso iniziative concrete, come il rinvio o l’eliminazione delle tasse comunali, o l’apertura parziale della viabilità del centro storico nelle ore di pranzo e cena (così come segnalatoci dagli stessi commercianti per agevolare l’accessibilità dei servizi di asporto) è meglio che si occupino di altro.

Sarebbe opportuno che il sindaco ed i suoi assessori impegnassero le considerevoli risorse di bilancio a favore dei nostri commercianti con misure concrete, e non solo con atti di soddisfazione del proprio narcisismo indirizzati ad imbonire gli ingenui che continuano a credere in lui.

Pierpaolo Losavio – Candidato sindaco a Nardò

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X