MINORI, ANZIANI E DISABILI, ALL’AMBITO SOCIALE FONDI PER OLTRE 1,5 MILIONI DI EURO

 MINORI, ANZIANI E DISABILI, ALL’AMBITO SOCIALE FONDI PER OLTRE 1,5 MILIONI DI EURO

Oltre 1 milione 569 mila euro di fondi a sostegno di servizi essenziali per minori, anziani e disabili. Sono le risorse destinate all’Ambito Territoriale Sociale n. 3, che comprende i comuni di Nardò (capofila), Porto Cesareo, Leverano, Seclì, Galatone e Copertino, per i buoni servizio a beneficio sia dell’infanzia e dell’adolescenza che delle persone non autosufficienti (anziani e disabili). I buoni servizio (o buoni di conciliazione) sostengono il pagamento delle rette da parte delle famiglie per incentivare la fruizione di servizi a ciclo diurno.

Nella giornata di ieri l’Ambito ha concluso le operazioni di convalida e approvazione delle graduatorie dei buoni di servizio (o di conciliazione). Sul fronte dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza (da 0 a 16 anni) sono stati erogati buoni per un totale di circa 698 mila euro, che saranno utilizzati nelle 16 strutture (autorizzate) operanti sul territorio. Si tratta di “titoli di acquisto” spendibili appunto nei servizi e nelle strutture dedicate all’infanzia, che possono essere scelte in un apposito catalogo, al fine di concorrere al pagamento delle rette.

Per quanto riguarda, invece, i servizi per anziani e disabili sono stati erogati buoni per circa 871 mila euro, da utilizzare nei centri diurni per persone non autosufficienti. Si tratta di buoni spendibili nei servizi e appunto nelle strutture (autorizzate) dedicate alle persone non autosufficienti, a scopi socioriabilitativi e socioeducativi, e che possono essere scelte in un apposito catalogo, al fine di concorrere al pagamento delle rette e quindi di sostenere la domanda di servizi qualificati che, altrimenti, sarebbero insostenibili per il costo delle rette stesse. Per i servizi domiciliari sono stati erogati 79 buoni su circa 180 domande presentate.

Una dotazione di risorse molto significativa che serve a incrementare i servizi che già l’Ambito garantisce agli utenti dei sei comuni.

“Sono risorse per oltre 1,5 milioni di euro stanziati nell’ambito dei Fondi Strutturali Europei – dice il presidente del coordinamento istituzionale Maria Grazia Sodero, composto anche dagli assessori Silvia Tarantino (Porto Cesareo), Ines Cagnazzo (Leverano), Concettina Bongiorno (Seclì), Caterina Dorato (Galatone) e Pierluigi Nestola (Copertino) – che rappresentano uno sostegno essenziale per centinaia di famiglie dell’Ambito che necessitano di servizi assolutamente irrinunciabili. Ad integrazione, ovviamente, delle risorse che già l’Ambito impegna sul fronte del sostegno a minori, anziani e disabili. Una risposta formidabile ai crescenti bisogni sociali del territorio, in un contesto in cui purtroppo la pandemia ha svolto un ruolo incentivante di tutte le criticità”. 

Slider
Slider

Correlati