CON PETRAROLI UN LARGO PROGETTO CIVICO. I CITTADINI CI CHIEDONO UNITA’ E COMPATTEZZA

 CON PETRAROLI UN LARGO PROGETTO CIVICO. I CITTADINI CI CHIEDONO UNITA’ E COMPATTEZZA
Digiqole ad

 Le plance della pubblicità sono invase dai manifesti dell’attuale sindaco, ma per le strade e per la case tira un’aria diversa: c’è voglia di cambiamento.

Marcello Risi (Nardò Liberal)

CON PETRAROLI UN LARGO PROGETTO CIVICO. I CITTADINI CI CHIEDONO UNITA’ E COMPATTEZZA.  

Con amministratori e dirigenti politici del centrodestra, del centrosinistra e delle liste civiche abbiamo lavorato nelle ultime settimane a tracciare le coordinate della coalizione civica che nei prossimi cinque anni intende segnare un percorso di svolta, di crescita e di cambiamento nella nostra città.

La consapevolezza che Nardò dovrà tornare ad essere uno dei centri più vitali, più prosperi e più belli della Puglia attraversa tutte le aree politiche.

Così come il clima di generale insoddisfazione per l’amministrazione comunale in carica, giudicata assai inadeguata rispetto alle attese dei cittadini, taglia trasversalmente l’elettorato.

Le plance della pubblicità sono invase dai manifesti dell’attuale sindaco, ma per le strade e per la case tira un’aria diversa: c’è voglia di cambiamento.

Il cambiamento, però, ci sarà solo se chi lo proclama, poi lo perseguirà sul serio. I cittadini chiedono unità e compattezza.   

Chi ha un po’ di nozioni di politica sa bene che dividersi in microcoalizioni servirà solo a fare il gioco del sindaco uscente.

E’ per questo che partiti, liste civiche, esponenti politici di rilievo di diverse aree hanno scelto di ritrovarsi in una “coalizione civica” attorno al manager Enzo Petraroli, personalità di forte prestigio e super partes.

Un “grande patto per la Città” al servizio dei cittadini. Donne e uomini del centrodestra e del centrosinistra si ritrovano insieme all’insegna del cambiamento e della bella politica.

Mi chiedono se vincere sarà semplice. La coalizione di cui ho fatto parte ha vinto nel 2002, nel 2007 e nel 2011. Nel 2016 ho perso per una manciata di voti. Me ne intendo un po’ di campagne elettorali. Rispondo che vincere non sarà semplice.

Servirà la campagna elettorale perfetta.

Ma, soprattutto, servirà l’entusiasmo delle migliaia di cittadine e cittadini che sperano che Nardò volti pagina. E che ci chiedono vivamente di andare uniti. Non deludiamoli. Perché se l’appello all’unità dei cittadini rimarrà inascoltato, sono convinto che in qualche modo ce la faranno pagare.

Marcello Risi

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X