NIENTE MESSA DELLO SPORTIVO. MONS. FILOGRANA INVIA UN MESSAGGIO AGLI SPORTIVI

 NIENTE MESSA DELLO SPORTIVO. MONS. FILOGRANA INVIA UN MESSAGGIO AGLI SPORTIVI

Il vescovo della diocesi di Nardò Gallipoli mons. Fernando Filograna ha inviato un messaggio di auguri agli sportivi e ad associazioni, palestre e centri sportivi della città. Non potendo celebrare, causa restrizioni Covid19, la consueta e partecipatissima messa dello sportivo (celebrata negli ultimi anni da don Luca Grande nella basilica cattedrale), il vescovo ha voluto comunque inviare le sue parole di sostegno al mondo sportivo neretino, alle prese con il difficilissimo momento imposto dalla pandemia. 

“Due parole – scrive, tra le altre cose, il vescovo Fernando Filograna – voglio consegnare a voi: speranza e prossimità. Dobbiamo essere uomini di speranza: voi sportivi sentite forte il desiderio di essere di più, di superare voi stessi, competere e raggiungere traguardi, vincere, ma dovete anche elevare lo spirito verso cose grandi, come la verità, la bellezza, la giustizia e l’amore. Come andate oltre le comodità personali, le piccole compensazioni che restringono l’orizzonte, così dovete aprirvi ai grandi ideali che rendono la vita più bella e dignitosa. Camminate nella speranza e vivete lo sport come lotta tenace contro ogni forma di egoismo, occasione di crescita umana e spirituale, solidale e fraterna tra voi.

 Lo sport – continua – sia per voi veicolo di comunione e di pace, gestito e praticato in modo da promuovere la persona in tutte le sue dimensioni, ricco di momenti belli di amicizia e di condivisione di valori, palestra di virtù civiche e cristiane: siate di grande esempio per tutti i tifosi e i vostri coetanei. Voi atleti siete testimoni del fatto che, per riuscire nella vita, occorre perseverare nella fatica e nella rinuncia: solo a prezzo di prolungati allenamenti, infatti, ottenete i migliori risultati. Senza sacrifici non si ottiene niente nella vita e non si hanno nemmeno significative soddisfazioni. Anche per essere cristiani è necessario un costante allenamento nella preghiera e nella carità. Mi auguro che voi sportivi, testimoniando nei nostri ambienti la gioia e la bellezza dello sport, possiate testimoniare anche che la più importante vittoria da perseguire insieme è quella del donare agli altri la gioia di vivere e l’amore fraterno. Buon Natale e buon anno a tutti”.

Simbolicamente il capo della diocesi ha consegnato il messaggio nelle mani del sindaco Pippi Mellone, del consigliere delegato allo Sport Antonio Tondo e del presidente della Consulta dello Sport Tony De Paola, che negli anni scorsi appunto si sono fatti promotori della messa dello sportivo.        

Slider
Slider

Correlati

error: Il contenuto è protetto.