REDDITO DI CITTADINANZA: UNA EFFICACISSIMA DEPUTATA DETTA LA LINEA. ANCHE A NARDÒ

 REDDITO DI CITTADINANZA: UNA EFFICACISSIMA DEPUTATA DETTA LA LINEA. ANCHE A NARDÒ

Il Reddito di Cittadinanza è una misura che si è rivelata fondamentale per molti cittadini, sopratutto in questi ultimi mesi di grave crisi economica e occupazionale causata dalla pandemia in corso.

A partire dallo scorso maggio ho avuto modo di visitare molti Comuni della provincia di Lecce e incontrare diversi amministratori per sollecitare la piena attivazione dei Progetti Utili alla Collettività, i PUC, che costituiscono l’altra, importante, faccia della medaglia del RdC.

Attraverso i PUC infatti i percettori possono essere impiegati dal Comune per lavori di pubblica utilità come la manutenzione urbana o la pulizia di strade e viali, oppure l’assistenza nelle biblioteche comunali, o altro ancora, a seconda delle qualifiche del percettore. Uno strumento importante, che consente a chi percepisce il reddito di cittadinanza di restituire alla collettività quanto riceve attraverso impieghi di pubblica utilità.

Molti comuni, e anche gli altri operatori che gestiscono i progetti, si sono trovati in difficoltà difronte ad una novità, quale sono i PUC, e hanno riscontrato dei problemi con la burocrazia necessaria alla registrazione dei percettori sulla Piattaforma GePI.

Perciò ho ritenuto importante farmi carico di queste difficoltà e rappresentarle direttamente al Ministero del Lavoro il quale, immediatamente si è attivato per fornire il supporto necessario al personale dei Comuni italiani che decidono di attivare i PUC.

Dal prossimo 7 dicembre, infatti, per facilitare l’utilizzo della Piattaforma GePI, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con il supporto della Banca Mondiale, ha messo in campo una pluralità di strumenti formativi e informativi per tutti i profili che operano sulla Piattaforma, disponibili nella pagina dedicata. (https://www.lavoro.gov.it/redditodicittadinanza/Piattaforma-GePI/Pagine/default.aspx).

Gli esperti della GePI Task Force saranno a disposizione delle amministrazioni per approfondire l’uso della Piattaforma e rispondere a tutte le domande. Inoltre saranno disponibili video tutorial e webinar per spiegare nel dettaglio l’uso della piattaforma. Insomma, finalmente la Pubblica Amministrazione si fa prossima, vicina al cittadino e alle amministrazioni, diventa semplice e accessibile a tutti.

Ora non ci sono davvero più scuse, tutti i Comuni potranno agevolmente registrare e successivamente impiegare i percettori di reddito. Spetta anche ai cittadini sollecitare l’attivazione dei PUC presso il proprio Comune. Una comunità più consapevole delle proprie potenzialità è una comunità più forte e solidale.

Soave Alemanno, deputata Movimento 5 Stelle, commissione Finanze e Attività produttive.

Slider

Correlati

Grande o piccolo, ogni contributo è prezioso.

X