Nardò Technical Center – Porsche Engineering e ITS Cuccovillo firmano un Accordo Quadro per la formazione DUALE presso il Nardò Technical Center di 10 “supertecnici” introvabili.

Giovani, futuro, sviluppo e innovazione sono al centro del nuovo progetto di formazione duale realizzato da ITS Cuccovillo e Nardò Technical Center – Porsche Engineering per avviare supertecnici dalle competenze introvabili nel mercato del lavoro.

Il corso di Alta Formazione Professionalizzante Terziaria consentirà a 10 giovani diplomati che sognano di lavorare nel mondo dell’Automotive, di acquisire competenze specialistiche all’avanguardia, in aula e sul campo, sviluppando un’altissima professionalità tecnica che il settore dell’Automotive ricerca intensamente.

Il corso è parte di un progetto più ampio che prevede la collaborazione tra Nardò Technical Center ed ITS Cuccovillo nella realizzazione di un Modello Duale per l’Alta Formazione di 3° Livello.

È prevista l’ammissione di un massimo di 10 studenti diplomati, che verranno selezionati attraverso un bando già pubblicato dall’ITS Cuccovillo e le cui iscrizioni sono state prorogate fino al 09/10/2020, come indicato sul sito www.itsmeccatronicapuglia.it. Alla selezione parteciperà anche il Dipartimento di Ingegneria del Nardò Technical Center.

Il percorso didattico dura due anni e prevede l’erogazione di 2.200 ore di formazione, svolte nelle Sedi dell’’ITS “Cuccovillo” di Bari e Brindisi (presso l’Associazione Foris) e soprattutto nella sede del Nardò Technical Center di Santa Chiara di Nardò con oltre 540 ore realizzate da Manager e Tecnici NTC e ben 1420 ore sul campo a contatto diretto con le realtà di NTC tra formazione in situazione e stage.

I 10 specializzandi completeranno il percorso con i tirocini curriculari di 880 ore realizzati interamente presso Nardò Technical Center– Porsche Engineering.

Nato dopo una lunga e costruttiva collaborazione, il progetto ben si allinea agli Obiettivi di Europa 2030, alle Azioni per l’investimento ottimale delle Risorse del Recovery Found e al NEXT GENERATION EU.

Il percorso è candidato al finanziamento dalla Regione Puglia attraverso il POR-PUGLIA 2014-2020 – Avviso 5/FSE/2020 che consentirà ai giovani selezionati di acquisire la specializzazione gratuitamente.

I termini di questa operazione sono stati siglati e presentati nella sede Confindustria Brindisi, dall’Ing. Antonio Gratis, Direttore Generale di Nardò Technical Center e da Lucia Scattarelli, Presidente dell’ITS Cuccovillo; alla presenza dell’Ing. Pierpaolo Positano Head of Engineering Nardò Technical Center; del Dott. Gabriele Menotti Lippolis, Commissario Confindustria Brindisi; del Dott. Angelo Guarini, Presidente Associazione FO.RI.S.; del Prof. Sebastiano Leo;  Assessore Regionale Formazione e Lavoro, Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale e Ing. Roberto Vingiani, Direttore Fondazione ITS Cuccovillo – Bari.

Dichiarazione NTC

Siamo orgogliosi di questa sinergia – spiega Antonio Gratis, Direttore Generale di Nardò Technical Center, azienda del Gruppo Porsche Engineering – che ci permette da una parte di contribuire alla formazione di un profilo altamente specializzato, dall’altra di interagire con giovani menti e talenti. Il settore dell’automotive, che sta vivendo un’evoluzione rapida come mai in passato, necessita urgentemente di nuove competenze in ambiti quali la guida autonoma e la mobilità elettrica. Avendo difficoltà a reperirle sul mercato locale, abbiamo deciso di collaborare con le eccellenze della zona, come l’Istituto Cuccovillo, che trainano la regione verso lo sviluppo tecnologico e delle competenze per il nuovo mercato del lavoro.

Il Nardò Technical Center, fondato nel 1975 con la costruzione della pista circolare auto, offre una vasta gamma di servizi per il collaudo. L’anello ad alta velocità, unico al mondo con una lunghezza di 12,6 km, fu costruito per implementare i processi di ricerca e sviluppo, consentendo di testare i veicoli in condizioni estreme. Dal 2012 il proving ground è gestito da Porsche Engineering Group GmbH, società interamente di proprietà di Dr. Ing. h.c. F. Porsche di Stoccarda. Con oltre 20 piste e infrastrutture su una superficie di oltre 700 ettari, l’impianto consente tutti i tipi di test per ogni fase di collaudo dei veicoli. I servizi di ingegneria forniti ai clienti del settore automotive sono un caposaldo dell’identità Porsche. Questo aspetto tuttavia è poco conosciuto al pubblico: Porsche Engineering opera secondo una rigorosa politica di riservatezza per garantire che le strategie di prodotto dei propri clienti e l’identità del marchio siano sempre protette con la massima cura.

Dichiarazione Cuccovillo

“Siamo molto soddisfatti – ha aggiunto Scattarelli – perché questo accordo è il risultato di una lunga e costruttiva collaborazione con Nardò Technical Centerche ci ha portati a valutare l’opportunità di avviare una interessantissima esperienza DUALE, finalizzata a formare figure Professionali molto mirate.

L’ITS Cuccovillo di Bari è stato il 1° ITS in Italia a realizzare corsi di “tertiary education” secondo la modalità DUALE. Lo fa dal Biennio 2013-15 con BOSCH e, poi via via con NATUZZI, MAGNETI MARELLI, MALDARIZZI Group, DATALOGIC e AQP.  Anche se ormai tutti i suoi corsi rispondono a questa metodologia, anche se non direttamente sponsorizzati da un’unica azienda, ma da un pool di aziende interessate allo specifico profilo.

Addirittura, nel 2018, la BOSCH ha ricevuto il Premio di Eccellenza Duale per il corso ITS realizzato con il “Cuccovillo” e, a marzo 2019, ITS “Cuccovillo” e Bosch hanno presentato, insieme ad AHK ITALIEN i percorsi realizzati insieme ed ora alla settima edizione, ad una platea di tutti gli ITS Italiani.

L’ITS “Cuccovillo” è uno dei primi 14 ITS a nascere in Italia ed è l’unico del Sud ad essere stato sempre premiato dal Ministero dell’Istruzione nell’attività di alta formazione professionalizzante post-diploma negli ambiti della meccanica e meccatronica. Nel 2019 hanno ottenuto il diploma di Tecnico Meccatronico 90 studenti, mentre nel 2020 saranno oltre 120. Con la realistica prospettiva di trovare lavoro subito dopo il diploma: secondo i dati certificati dal Miur, il 95% dei ragazzi diplomati al “Cuccovillo” trova occupazione nel settore dell’industria avanzata con qualifiche gratificanti, sia in Puglia che fuori Regione che all’estero.