Anche in questa occasione Poste Italiane ha adottato misure di programmazione dell’accesso agli sportelli dei soggetti titolari del diritto alla riscossione dei trattamenti pensionistici, nel rispetto delle disposizioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’erogazione è stata anticipata a oggi.

Nel caso di ritiro della pensione presso gli uffici di corso Garibaldi e via Celso e in questo periodo anche presso l’ufficio di via Mazzini (Santa Maria al Bagno), il calendario è il seguente (tenendo conto della prima lettera del cognome):

dalla A alla B lunedì 27 luglio
dalla C alla D martedì 28 luglio
dalla E alla K mercoledì 29 luglio
dalla L alla O giovedì 30 luglio
dalla P alla R venerdì 31 luglio
dalla S alla Z sabato 1 agosto

L’ufficio di corso Garibaldi è aperto dalle ore 8.20 alle 19.05 e il sabato dalle 8.20 alle 12.35. Gli uffici di via Celso e via Mazzini (Santa Maria al Bagno) sono aperti dalle ore 8.20 alle 13.35 e il sabato dalle 8.20 alle 12.35.

È stata stipulata, inoltre, una convenzione tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, in base alla quale i pensionati di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, potranno richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della stessa pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza, evitando così di doversi recare negli uffici postali.