Avevano l’ennesima occasione di mettere la firma su un provvedimento di eccezionale importanza… ma non ci sono riusciti neanche questa volta a votare con buon senso. Di fare una cosa per la città e non per i loro demenziali calcoli politici.

La banda dei dossier (inesistenti), dinanzi ad un provvedimento unico come quello sull’acquisizione dei due ettari su cui insistono i ritrovamenti della necropoli di Serra Cicora, sono riusciti ad astenersi. Su un provvedimento finalizzato al recupero e alla fruibilità di un sito archeologico unico nel suo genere, di rilevanza internazionale e con fondi della Regione… si sono astenuti.

D’altra parte c’è da dire che il voto rispecchia perfettamente l’attenzione che le loro amministrazioni hanno riservato al sito in questione dal 1995 (anno della segnalazione da parte del gruppo speleologico Neretino) ad oggi: zero assoluto.

Quest’amministrazione, grazie al prezioso lavoro degli uffici, dell’Assessore Natalizio e del Sindaco Mellone, mette a segno un “colpo” (così per rimanere in tema di dossier) di grandissima rilevanza.

Chissà se quando accompagneranno i propri figli o nipoti a visitare il sito musealizzato di Serra Cicora avranno il coraggio di dire: “Quel giorno in Consiglio comunale quando si votò perché tu potessi vedere tutto questo… mi astenni tronfio e orgoglioso per fare un dispetto a Pippi Mellone!”

 

Marcello Greco
Consigliere Comunale “Andare Oltre”
Comune di Nardò