c.a.  Sig. SINDACO.
Ass.re Lavori Pubblici e viabilità
al Comando VV.UU.

Ieri finalmente abbiamo visto contemporaneamente, 1) la riapertura al culto della bellissima Chiesa dell’INCORONATA con la celebrazione della prima Santa Messa ai tempi del Covid19, con la partecipazione dei fedeli in Chiesa; 2) l’apertura al pubblico del nuovo parco giochi dell’incoronata che già da subito molto frequentato da ragazzi e adulti che si godevano un po di svago all’aria aperta.

Nello stesso tempo, in parecchi, ci siamo accorti, (forse prima non l’avevamo mai notato), del traffico frequente e sostenuto che vi è su via Incoronata che prosegue su via San Gregorio A.. Infatti fermandosi a riflettere, si viene attratti dalle numerose auto che passano veloci in tutti e due i sensi di marcia, nonostante via San Gregorio sia stretta e poco illuminata.

Quindi, è chiaro che è alquanto URGENTE regolarizzare il traffico e sistemare le aree sterrate a fianco del parco e quelle intorno alla Chiesa, perché con tutta la gente che ormai frequenta queste due attività, in mancanza di apposita segnaletica di sicurezza, c’è sempre il rischio che possa succedere qualche disgrazia.

Infatti non ci sono segnali di nessun tipo, neanche di limite velocità, non ci sono dei dossi rallentatori, non ci sono strisce pedonali per chi entra in Chiesa e per chi entra nel parco, l’illuminazione è scarsa. Quindi vi è un potenziale stato di pericolo.

L’area, o strada, a fianco del parco non è bitumata ed è piena anche di sassi, quindi ogni auto che passa, sempre veloce, solleva una nuvola di polvere e fa schizzare ghiaia e pietre verso la Chiesa, anche mentre vi è la presenza di persone.

Ieri sera tutti ne parlavano, ma alla fine ho scritto perché qualcuno lo deve pur segnalare, ma crediamo che le autorità siano già informate.

Anzi ci si chiede per quale motivo tutti questi lavori di riqualificazione, e messa in sicurezza dell’area, non siano stati eseguiti insieme a quelli del parco che sicuramente completano meglio tutta l’area ormai molto frequentata. E comunque in questo periodo ci sono altre imprese che stanno lavorando sulla rete stradale comunale, ci vuole poco a far fare, dalle stesse, anche questi lavori di completamento e messa in sicurezza.

E poi i terreni di fronte andrebbero recintati per bene, facendo ripristinare l’attuale muretto e portando a rifiuto tutto il materiale del locale diroccato e pericoloso ubicato all’angolo con via Pertini. Ormai, con la realizzazione del parco e l’apertura della Chiesa, è diventata una bella area di respiro molto frequentata, è un peccato non eseguire i lavori necessari di completamento che valorizzano ancora di più sia la Chiesa che il Parco. Comunque a parte tutti gli arricchimenti che, volendo si possono fare, E’ URGENTE METTERE LA VIABILITA’ IN STATO DI SICUREZZA. La situazione di pericolo è sotto gli occhi di tutti

La presente viene inviata anche agli organi di stampa affinché contribuiscano a sensibilizzare l’opinione pubblica, fra i frequentatori del parco e soprattutto gli automobilisti che passano veloci. Tanto nell’attesa che il Comune esegua, al più presto, i necessari lavori di messa in sicurezza e decoro.