Pochi giorni fa, in un post (SOAVE ALEMANNO: UNA PROPOSTA PER I SINDACI), avevo parlato di quanto sarebbe stato importante che i sindaci adottassero misure a sostegno delle attività di ristorazione all’aperto, ancor più nella fase di riapertura.

Oggi sono ben lieta che sia stato il governo a prendere atto di questa necessità e abbia inserito, nel Decreto Rilancio che sta per entrare in vigore, interventi mirati in tal senso.

Per promuovere la ripresa delle attività in sicurezza e privilegiare i consumi all’esterno, le imprese di pubblico esercizio (bar, ristoranti, pizzerie, birrerie, stabilimenti balneari, gelaterie) saranno, infatti, esonerate dal pagamento della tassa di occupazione di spazi e aree pubbliche fino al 31 ottobre del 2020.

Fino alla stessa data è sospeso anche il regime di autorizzazione da parte delle soprintendenze. Inoltre, a supporto dei comuni, è istituito un fondo per il ristoro delle minori entrate che ne derivano.

Sono provvedimenti che potranno concretamente incidere su un rilancio più decisivo delle attività ed incentivare il lavoro.

SOAVE ALEMANNO
CAMERA DEI DEPUTATI