Il distanziamento fisico annullato nello spazio virtuale ha prodotto una fertile connessione di mani menti, clik guidata e documentata da brevi e artigianali video e/o audio. Nel nostro specifico caso mamme e maestre… un mondo al femminile che ha insieme collaborato per rendere il tempo da trascorrere in casa un’opportunità da vivere insieme.

Pinocchio è diventato l’eroe dei nostri giorni , imbattibile nella sua diversità, il suo essere di legno e non di cellule umane diventa un privilegio che mette a servizio della comunità. Ambiente, territorio, magia si fondono e annunciano una Primavera di colori ,di speranza, di libertà.
Parlare di DAD per noi dell’infanzia è mito, un’utopia, un azzardo …con bimbi così piccoli poi !!! Eppure il nostro Pinocchio 2.0 ha sfondato la “rete”, quest’ultima intesa nella doppia accezione, di confine e di connessione dove il virtuale e ludico si sono fusi in laboratori domestici…in interazioni anche affettive dove il “mi manchi” e “l’emoticon “ hanno sinteticamente rappresentato il senso di ciò che stiamo vivendo.. Ci saranno tempi migliori per guardarci negli occhi, intanto, non sprechiamo questo di tempo! Grazie bimbi…ma grazie soprattutto alle mamme dei bimbi della scuola dell’infanzia “ C. Collodi” 3 POLO Nardo’, che hanno fatto più di quanto discretamente richiesto per non turbare le DAD vere…quelle dei bimbi più grandi ! Crediamo fermamente nel tempo da vivere per fare, pensare, stupirsi anche di quanto riusciamo e riuscite a fare nei momenti di difficoltà!!