L’iniziativa è dell’associazione Officina Cittadina. Ieri la parziale conclusione della vicenda che ha visto la taccolta delle firme. Ora si attende una risposta.

ABBIAMO INVIATO A MICHELE EMILIANO LA PETIZIONE LANCIATA ON LINE E SOTTOSCRITTA DA OLTRE 6.400 PERSONE.
NARDO’ ESIGE UNA RISPOSTA!
ECCO IL TESTO:
“Al Signor Presidente della Regione Puglia
Dott. Michele Emiliano.
Egregio Signor Presidente,
mi pregio di inviarLe n. 6414 firme a corredo della petizione che ho lanciato con oggetto:
EX OSPEDALE DI NARDO’: ATTIVAZIONE REPARTO PER TRATTAMENTO CORONAVIRUS.
EX OSPEDALE DI NARDO’: chiediamo l’immediata realizzazione di un reparto per il trattamento “in urgenza ed in elezione” di patologie connesse al Coronavirus.
Considerato il bacino di utenza ruotante intorno a Nardò è indispensabile avere un presidio di prossimità vista l’alta incidenza del virus da combattere. L’ex ospedale di Nardò può essere immediatamente attrezzato per garantire alla popolazione la necessaria assistenza sanitaria di prossimità a quanti dovessero averne necessità.

Tenuto conto della gravità della situazione Le chiedo di tenere nel debito conto la volontà dei cittadini e di voler accedere alla richiesta così come formulata o nei termini che più riterrà consoni alla questione.
Con Osservanza
Avv. Giuseppe Cozza
Pres. Officina Cittadina”