TERMINA A SANT’ISIDORO LA FUGA DEL RICERCATO. ARRESTATO L’EX SUOCERO PER FAVOREGGIAMENTO

Stefania
Piccione
Mov5
leuzzi

Fine della fuga per il neretino Sandro Mirra, di 44 anni, arrestato dagli agenti del Commissariato di Nardò coordinati dal dirigente Pantaleo Nicolì in un’abitazione di campagna situata a Sant’Isidoro, marina di Nardò.

Da oltre una settimana era ricercato da carabinieri e polizia per scontare oltre 6 anni di reclusione ma aveva fatto perdere le sue tracce.
Nelle scorse ore gli agenti del Commissariato sono riusciti a rintracciarlo nell’abitazione dell’ex suocero.

Mirra era ricercato da giorni per scontare 6 anni, un mese ed 8 giorni di reclusione per un cumulo di pene relative a vari reati.

Agli arresti è finito anche l’ex suocero Antonio Carafa, di 61 anni, per favoreggiamento personale e detenzione di arma da guerra. Custodiva un mortaio da esercitazione lungo 81 millimetri. Necessaria la presenza sul posto anche del nucleo artificieri della Polizia di Stato di Brindisi.

Correlati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *