Un uomo di 70 anni si è presentato al pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce con un corpo estraneo infilato nel retto senza possibilità di estrarlo autonomamente.

Una situazione davvero anomala che ha richiesto l’immediato intervento dei medici, che hanno estratto la carota evitando danni all’uomo.

Il paziente dopo essere stato soccorso, ha dichiarato di aver subito una violenza. Su quanto accaduto indagano i carabinieri.