Poco dopo le 18 una giovane donna si è rifugiata nel reparto macelleria del Simply Market, chiedendo protezione.

Spiegava di essere perseguitata da un uomo che voleva ucciderla. Per fortuna poi è stato accertato che le cose non stavano così.

I tentativi di farla calmare sono durati almeno due ore. Era molto agitata e gridava la sua disperazione. Sul posto i carabinieri della locale stazione, agenti di polizia e della municipale. Ma non c’è stato verso di tranquillizzarla. Poi sono arrivati anche alcuni medici, infine una automedica e una autoambulanza del 118.

Per precauzione i macellai hanno fatto sparire tutti i coltelli che sono stati spostati altrove. La giovane, rassicurata anche dai familiari, è stata accompagnata in ospedale per accertamenti solo dopo due ore di dialogo.

L’emergenza si è conclusa intorno alle 20.30. Nessuno si è fatto male, tutto gestito con molta professionalità e sicurezza.