RINGRAZIO gli amici e gli elettori che mi hanno votato ma anche chi non lo ha fatto.

Il risultato è stato impietoso!

Questo è il tempo del populismo senza argine. Le forze populiste ed estreme nel Salento, in Puglia, in Italia hanno raggiunto livelli di consenso come in nessuna parte dell’UE. Se per mesi e per anni sui social, in televisione, sui giornali si è lasciato raccontare loro la politica come un mondo di incapaci e corrotti il risultato doveva di conseguenza essere questo. Tutti a casa, si cambia tutto, aria nuova. Non importa poi che quasi nulla di quello che quanto dichiarano i vincenti estremisti e xenofobi sia realizzabile.

RINGRAZIO gli amici e gli elettori che mi hanno votato ma anche chi non lo ha fatto.

Il risultato è stato impietoso!

Questo è il tempo del populismo senza argine. Le forze populiste ed estreme nel Salento, in Puglia, in Italia hanno raggiunto livelli di consenso come in nessuna parte dell’UE. Se per mesi e per anni sui social, in televisione, sui giornali si è lasciato raccontare loro la politica come un mondo di incapaci e corrotti il risultato doveva di conseguenza essere questo. Tutti a casa, si cambia tutto, aria nuova. Non importa poi che quasi nulla di quello che quanto dichiarano i vincenti estremisti e xenofobi sia realizzabile.

Ché desolazione!

Mi chiedo se ha più senso in questo momento contribuire alla costruzione di un progetto politico capace di rendere ancora più competitiva l’Italia, di far crescere l’economia in maniera più veloce, di dare risposte concrete e realizzabili ai tanti problemi degli italiani. Ho accettato di partecipare a questa competizione con la convinzione di poter contribuire all’affermazione di una nuova proposta politica ma ciò non si è potuto realizzare perché il 4 marzo è stata divelta e spazzata via dal vento di un effimero cambiamento.

Agli amici ed quanti in questi anni mi hanno sostenuto lo dico chiaramente: non so se avrò più la voglia di farlo. Se quello che hai fatto, quello che pensi non conta niente, sei contro il tempo. Non contano più le persone, le storie, le cose fatte. Ho esitato non poco a scrivere queste mie considerazioni, mi sono infatti chiesto se avesse ancora un senso farlo.

Ora rifletterò su cosa fare nel futuro.

Starò sempre vicino alle persone che mi hanno voluto bene e che continuano a volermene.

Grazie a tutti ed auguri agli eletti.

Rino Dell’Anna