Da diversi giorni gli studenti dell’IISS E. Fermi si stanno mobilitando all’interno della loro scuola in relazione alle dinamiche dell’organizzazione del viaggio d’Istruzione che penalizzano la partecipazione degli studenti e alla mancanza di confronto con il Dirigente Scolastico  per questa specifica occasione e per l’organizzazione interna della scuola.

Da diversi giorni gli studenti dell’IISS E. Fermi si stanno mobilitando all’interno della loro scuola in relazione alle dinamiche dell’organizzazione del viaggio d’Istruzione che penalizzano la partecipazione degli studenti e alla mancanza di confronto con il Dirigente Scolastico  per questa specifica occasione e per l’organizzazione interna della scuola.

In questi giorni gli studenti stanno denunciando sia il ritardo effettivo della presentazione del bando per il viaggio che ha inevitabilmente inficiato sulla partecipazione a causa delle difficoltà economiche delle famiglie e in generale un riferimento a normative legate all’organizzazione dei viaggi abrogato da tempo e troppa poca trasparenza delle informazioni, sia la gestione troppo spesso autoritaria del Dirigente Scolastico che sta negando qualsiasi forma di confronto democratico con i Rappresentanti d’Istituto e sta minacciando di reprimere gli studenti che stanno manifestando in questi giorni.

Non possiamo più tollerare di vivere le scuole come dei luoghi in cui non vengono minimamente considerate le istanze e i bisogni degli studenti (non sono mancati neanche casi di decisioni arbitrarie del Dirigente delle date delle stesse assemblee di Istituto, che come sancito nello Statuto degli Studenti e delle Studentesse devono essere frutto di un dialogo costruttivo tra gli studenti e il corpo docenti).

Continueremo a mobilitarci fino a quando non si aprirà un confronto reale con il Dirigente Scolastico e fino a quando le nostre scuole non diventeranno realmente a misura di studente!

Unione degli Studenti Lecce