Carpignano Salentino – In data odierna, il Nucleo Radiomobile Carabinieri della Compagnia di Maglie, unitamente al Nucleo Guardie Zoofile Agriambiente di Nardò, a seguito di accertamento hanno posto sotto sequestro un cane, in quanto lo stesso era detenuto in un luogo non idoneo.

Carpignano Salentino – In data odierna, il Nucleo Radiomobile Carabinieri della Compagnia di Maglie, unitamente al Nucleo Guardie Zoofile Agriambiente di Nardò, a seguito di accertamento hanno posto sotto sequestro un cane, in quanto lo stesso era detenuto in un luogo non idoneo. Come riparo il povero cane aveva solo una cuccia consistente in conci di tufo e un  vecchio pannello rotto per copertura, naturalmente tale struttura non garantiva alcun riparo dalle intemperie. Sul posto erano presenti due ciotole con all’interno dell’acqua  sporca,  il cane non aveva nemmeno un posto asciutto dove sedersi. Dagli accertamenti è emerso inoltre che il cane non era di proprietà del detentore, ma il microchip era intestato ad una tersa persona sul quale si stanno effettuando degli accertamenti.

Il detentore è stato denunciato per maltrattamento di animali e il proprietario per presunto abbandono di dell’animale. Il cane è stato affidato all’Associazione ORAA Onlus.