Sarà celebrato il 6 novembre 2018, davanti al giudice Torelli della prima sezione del Tribunale di Lecce.

Sarà celebrato il 6 novembre 2018, davanti al giudice Torelli della prima sezione del Tribunale di Lecce.

Nel luglio 2013 pubblicò pesanti post su Facebook contro l’allora sindaco di Nardò Marcello Risi. Un giovane neritino di 24 anni dovrà ora rispondere del reato di diffamazione.
Nel decreto di citazione a giudizio del Procuratore aggiunto della Repubblica Dott.ssa Elsa Mignone è accusato di “aver offeso la reputazione di Marcello Risi (all’epoca dei fatti sindaco in carica del Comune di Nardò) in un post inviato sul social network Facebook considerato il più diffuso dei social network ad accesso gratuito, vale a dire una cosiddetta rete sociale in cui può essere coinvolto un numero indeterminato di utenti o di navigatori in Internet”.
Per i reati contestati il codice prevede una pena fino a tre anni di reclusione.
L’imputato è difeso dall’avvocato Raffaele Lorenzo.