Si è svolta alle 12.00 di oggi, GIOVEDÌ 7 DICEMBRE, presso la “Sala Roma” di Nardò (di fronte all’episcopio) una conferenza stampa per presentare al pubblico l’iniziativa “La musica per progettare il futuro”, prevista per il 17 dicembre p.v., in Piazza Salandra, a Nardò (ore 20.30),  promossa dall’Ufficio Diocesano per la cooperazione missionaria tra le Chiese e patrocinata dal Comune di Nardò. Finalità dell’evento è favorire e sostenere la costruzione di una scuola per i bambini del villaggio di Pajule, in nord Uganda.

Si è svolta alle 12.00 di oggi, GIOVEDÌ 7 DICEMBRE, presso la “Sala Roma” di Nardò (di fronte all’episcopio) una conferenza stampa per presentare al pubblico l’iniziativa “La musica per progettare il futuro”, prevista per il 17 dicembre p.v., in Piazza Salandra, a Nardò (ore 20.30),  promossa dall’Ufficio Diocesano per la cooperazione missionaria tra le Chiese e patrocinata dal Comune di Nardò. Finalità dell’evento è favorire e sostenere la costruzione di una scuola per i bambini del villaggio di Pajule, in nord Uganda.

salaroma1Ad aprire l’incontro, il responsabile dell’ufficio stampa della diocesi, don Roberto Tarantino, accompagnato da don Giuseppe Calò direttore del Centro Missionario diocesano. La parola, dopo una breve introduzione e fraterno benvenuto è passata a don Giuseppe Venneri, vicedirettore del Centro Missionario e responsabile di questo progetto. Don Giuseppe ha illustrato l’evento ripercorrendo la storia della Missione in Uganda della nostra diocesi, ricordando quanto già si è realizzato a Pajule (dispensario farmaceutico, allevamento di maiali, dormitorio, adozioni a distanza…) e sottolineando il valore dell’hastag di riferimento #missionispossible. Ad illustrare il logo dell’evento che diventerà un po’ il “brand” delle iniziative del centro missionario, l’artista autrice dello stesso, Chiara Fracella. Due mani che si intrecciano formando un cuore quasi avvolto da una croce missionaria. La logistica dell’evento è stata illustrata dal giornalista e conduttore televisivo Giuseppe Ienuso. Saranno presenti punti mobili di raccolta fondi, un punto fisso e sarà comunicato il risultato parziale durante la serata e quello definitivo a fine serata. Giuseppe Ienuso presenterà la serata e introdurrà sul palco gli artisti. Un po’ come è avvenuto oggi. Ad intervenire alla conferenza stampa c’erano gli “Inude” che ci hanno ricordato la bellezza della musica come linguaggio universale, linguaggio di amore e di passione. L’assessore Giulia Puglia ha manifestato l’apprezzamento dell’Amministrazione Comunale per questa iniziativa, garantendo anche per il futuro tutta la collaborazione necessaria, sottolineando. L’importanza dell’unità come stile per il raggiungimento di obbiettivi belli e importanti che riguardino il bene comune.  Per Sua Eccellenza il Vescovo Fernando Filograna, che ha ringraziato tutti gli intervenuti, la manifestazione musicale del 17 p.v. sarà occasione di grandissima testimonianza cristiana, di solidarietà, di gratuità che fa bene alla mente, al cuore, allo spirito.

Don Pantaleo Roberto Tarantino 

salaroma2