Una decisione che annulla gli effetti della sospensiva negata dal Tar qualche giorno fa.

Impianti e servizio tornano nella disponibilità dell’azienda. Silenzio assoluto sulla vicenda da parte del Comune dopo l’annuncio del sindaco che invitava i cittadini a non pagare il canone. Ora serve assolutamente una nuova comunicazione istituzionale. Per visualizzare il documento CLICCA QUI