Con l’accensione delle luminarie di Natale sabato scorso la città è entrata ufficialmente nel clima di festa e nei prossimi giorni partirà anche Nardò sotto le stelle, il corposo programma di eventi, spettacoli e riti messo a punto dagli assessorati alla Cultura e al Turismo di Palazzo Personè, che accompagnerà la città sino al 6 gennaio.

L’evento che, come da tradizione, “apre” il calendario sarà la Fiaccolata dell’Immacolata a cura della Società Operaia di Mutuo Soccorso “Giovanni Zuccaro”, in programma sabato 8 dicembre alle ore 19:30 in piazza Salandra.

Il Natale è tradizioni, storie, vicende che si tramandano di generazione in generazione e l’amministrazione comunale ha organizzato, con la direzione artistica di Terrammare Teatro, tre appuntamenti molto attesi, Racconti di Natale, in programma il 15 dicembre (al Museo della Città e del Territorio, con Renato Grilli), il 29 dicembre (al Museo della Preistoria, con Angela Iurilli) e il 4 gennaio (alla Biblioteca Vergari, con Marianna Di Muro). I racconti degli autori saranno accompagnati da alcune letture dei partecipanti al corso di lettura ad alta voce, tenuto nell’ambito de I guardiani del tempo – L’arte di raccontare, il progetto curato da TerramMare Teatro in collaborazione con il Comune di Nardò che ha permesso a Nardò di essere designata “Città che legge” per l’area Sud e Isole. Sempre a proposito di temi e figure tipiche del periodo natalizio, lunedì 10 dicembre al Teatro Comunale c’è La vera storia di Babbo Natale, di Michele Fiore, dal 7 dicembre fino al giorno di Natale il Villaggio di Babbo Natale a Masseria Boncuri, il 23, 26, 30 dicembre e 6 gennaio la 38esima edizione del Presepe Vivente di Santa Caterina, dal 22 dicembre al 6 gennaio il presepe del maestro Lino Prete in via Duomo, sempre dal 22 dicembre al 6 gennaio la 14esima edizione del concorso Il presepe tra tradizione e attualità al Chiostro di Sant’Antonio. Sabato 22 dicembre, dalle 18 alle 23, ci sarà inoltre una edizione natalizia di Chiese Aperte, a cura di Archeoclub Terra d’Arneo.

Il calendario prevede poi molto spazio per la musica: La Santa Allegrezza, concerto di Enza Pagliara e Dario Muci, mercoledì 12 dicembre alla Chiesa dell’Incoronata; Quando la musica diventa poesia, evento di beneficenza a cura della Pro Loco Nardò e Terra d’Arneo, venerdì 14 dicembre al Teatro Comunale; 20 anni senza Lucio, concerto in piazza Salandra domenica 16 dicembre; Armonie Natalizie, concerto nella chiesa di Santa Teresa martedì 18 dicembre; la terza edizione di Christmas Songs, a cura del Gospel Quartet, giovedì 20 dicembre nella chiesa di Sant’Antonio; Acqua per la vita, concerto del Dario Pinelli Trio al Teatro Comunale sabato 22 dicembre; Hator Christmas Edition, concerto dell’associazione Hator Music Academy domenica 23 dicembre alla Basilica Cattedrale; La piazza risuona, evento musicale nella piazzetta di Santa Caterina la sera di Natale; La caminante, una milonga a cura dell’associazione Almavals mercoledì 26 dicembre nella sede comunale di via Falcone e Borsellino; Note di Natale, concerto del coro della schola cantorum San Gregorio Armeno, venerdì 28 dicembre nella chiesa di Santa Teresa; la terza edizione del Concerto di Natale di Gabriele Papadia, sabato 29 dicembre nella chiesa dell’Incoronata; Movie Christmas, il concerto di Anima Acustica martedì 1 gennaio alla chiesa di Santa Teresa; il Concerto di Natale del coro Cangiacatepassa, giovedì 3 gennaio al Teatro Comunale; il Concerto del coro polifonico del Caffè Letterario Neritonensis sabato 5 gennaio nella Basilica Cattedrale; la seconda edizione di Befane Tarantate (con concerto di pizzica) domenica 6 gennaio a Boncore. La notte di San Silvestro, lunedì 31 dicembre, ovviamente tutti al Capodanno in Piazza, con il cantante Luca Dirisio, il comico Umberto Sardella (Mudù) e i dj che faranno ballare e divertire sino alle prime luci del 2019. Per tutto il periodo delle feste natalizie, infine, le melodie di Natale in filodiffusione allieteranno i frequentatori di piazza Salandra, cuore della città.

Non mancheranno gli appuntamenti con la gastronomia e le tradizioni culinarie, domenica 9 dicembre nella parrocchia Beata Vergine Maria Addolorata con L’Immacolata alle Cenate, una festa con pettole, vin cotto e musica, e poi sabato 15 dicembre con Christmas and Wine, la seconda edizione di Cantina in Festa alla Cantina Sociale di Nardò in via De Gasperi.

Completano il programma mercatini di artigianato e antiquariato, laboratori per bambini, tombolate e iniziative di beneficenza. Per il divertimento dei bambini (e anche dei più grandi) all’interno del Jungle di parco Raho sarà allestito il Palaghiaccio dall’8 dicembre al 6 gennaio.

“È un programma – sottolineano con soddisfazione l’assessore alla Cultura Ettore Tollemeto e l’assessore al Turismo Giulia Pugliache valorizza tutto quello che la città ha di bello: i luoghi, le tradizioni, la cucina, le eccellenze. E proprio per questo esalta l’identità di Nardò e dei neretini, i quali con entusiasmo hanno contribuito a comporre questo calendario senza lesinare sforzi, idee e creatività. L’identità, del resto, è il nostro “prodotto” più forte, quello che sta alla base di una logica di coesione dei cittadini e che attrae in modo irresistibile chi viene a visitare Nardò, finalmente anche in questo periodo. È stato esaltante rinforzare il legame e la collaborazione con le associazioni, con chi fa cultura, insomma con il tessuto della città e di questo siamo molto contenti. Ci piace anche il fatto che non manchi tanta solidarietà, nello spirito del Natale e perfettamente in linea con il cuore dei neretini”.  

Nardò sotto le stelle_cartellone

Fonti: immagine copertina Aristide Mazzarella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here