Mix micidiale per la marina vip. Una miriade di lavori in corso ha diviso in due la località, isolando intere vie lungo le quali non si passa. Potrebbe essere uno dei motivi per cui alcuni villini sono stati presi di mira.

Appartamenti e villini oggetto delle attenzioni dei ladri che hanno scardinato le porte secondarie per entrare nelle case. Poca roba in giro, ovviamente, perché d’inverno non ci sono sicuramente oggetti preziosi nelle case di villeggiatura. Ma come già accaduto alcuni mesi fa – in via Quinto Ennio e dintorni vennero rubati piccoli elettrodomestici e altri oggetti di poco valore – anche in questo caso i delinquenti hanno colpito in via Mastro Gioffreda, sempre nella stessa zona.
Disagio per i non residenti che hanno dovuto affrontare il furto “a distanza” incaricando delle denunce e dei rilievi amici, parenti e conoscenti. I ladri hanno agito con molta calma, aprendo le porte o finestre delle abitazioni e portando via piccoli oggetti da rivendere, a volte del valore di poche decine di euro. Ma sono stati portati via anche piccoli mobili e suppellettili, elettrodomestrici facilmente trasportabili e oggetti di tecnologia. Insomma, tutto quel che si può rivendere sul mercato dell’usato. Presumibilmente hanno operato in piena notte e muniti almeno di un furgone per cui si spera che le immagini degli impianti di videosorveglianza possano offrire qualche riscontro.
Come spesso accade in questi casi può succedere che il danno agli infissi sia superiore al valore del bottino.
Proteste da parte dei residenti per le condizioni complessive della località, interessata da molti piccoli e grandi cantieri e praticamente non fruibile, in parte,m né in auto e nemmeno per passeggiare a piedi. Proprio alle ported el primo impegnativo wekkend lungo della stagione, quello di Pasqua e pasquetta.