Home / Politica / SICILIANO – PRIVE DI BASI TECNICHE E RISCONTRI OGGETTIVI LE DICHIARAZIONI DI CAPOTI

SICILIANO – PRIVE DI BASI TECNICHE E RISCONTRI OGGETTIVI LE DICHIARAZIONI DI CAPOTI

“Fa sorridere che ad accusare il sottoscritto (che è firmatario della mozione “un albero per ogni nato”) di scarsa attenzione nei confronti del verde pubblico sia un esponente della Giunta Municipale più biocida che la storia di questa Città ricordi”.

Sotto la guida di questa Amministrazione sono seccati decine e decine di alberi per assenza di manutenzione ordinaria sia nel centro urbano sia in periferia e, come se ciò non bastasse, ne sono stati tagliati altrettanti completamente verdi e rigogliosi. A questo quadro desolante, che ha reso indubbiamente peggiore la qualità dell’aria che respiriamo a Nardò, si aggiunga la piaga devastante della cocciniglia, che rischia di compromettere in modo permanente il patrimonio verde di questa Città.
Contrariamente a quanto crede il signore che fa da vice a Mellone e che probabilmente è dovuto correre ad informarsi sullo stato degli interventi subito dopo la mia nota stampa, sono perfettamente a conoscenza dei trattamenti effettuati sui lecci nel corso di questi mesi. E dopo essermi consultato con due diversi agronomi sono giunto a chiedere la convocazione della commissione ambiente, perché il problema vero della diffusione della cocciniglia e della conseguente produzione della melata che attira parassiti e funghi non risiede nei trattamenti e nella cadenza degli stessi, ma nel sistema di potatura degli alberi. E’ risaputo, infatti, che per questi tipi di piante la corretta potatura deve necessariamente comportare un buon ricircolo dell’aria, in modo tale da impedire la diffusione dell’insetto cocciniglia, che in assenza di tali tipi di potature ha vita facile. Quei trattamenti, in sostanza, se non accompagnati da potature di rimonda a regola d’arte per quel tipo di alberi risultano e risulteranno vani.
Sono, dunque, come al solito, prive di basi tecniche e riscontri oggettivi le dichiarazioni dell’assessore della Giunta Mellone, che avrebbe fatto meglio a far convocare la seduta della commissione ambiente, invitando un agronomo esperto al fine di debellare questo fenomeno preoccupante che ha già fatto seccare diversi storici lecci della nostra Città.

Lorenzo Siciliano
Consigliere Comunale
Partito Democratico

About Redazione

Leggi anche

“L’OPERA SEME” – UN PROGETTO DI ECONOMIA SOCIALE E CULTURALE AL VIA NELLA NOSTRA DIOCESI

È partito ufficialmente il Progetto Opera Seme della Caritas della Diocesi di Nardó-Gallipoli basato sui …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA LA NOSTRA APP!