Home / Cronaca / ANCORA SUCCESSI PER LA SCUOLA DI BALLO NERETINA FAWI PROFESSIONAL DANCE

ANCORA SUCCESSI PER LA SCUOLA DI BALLO NERETINA FAWI PROFESSIONAL DANCE

I ragazzi della scuola di ballo sono stati impegnati due settimane impegnati in una importantissima competizione il “World Dance Festival”, svoltasi a Lecce presso l’hotel Tiziano.

Una competizione che ha visto tantissimi atleti provenienti da ogni parte d’Italia e anche da altri Stati, ma soprattutto una giuria Internazionale. Ottimi risultati per la scuola di ballo, che ha visto sul podio in molte discipline i propri atleti.

Under 5 sincronizzato latini primo posto. Atleti: Capone Maria Chiara, Previderio Maria Rita, Giuri Lorenzo, Sbenaglia Maelle, Cirone Maria, Felline Alessia, Durante Giulia, Margarito Sara e Chiara e Campagnoli Marysol.

Duo Latin prime Classificate Arbia Laura e De Ramundo Gaia da Seclì.
Duo Latin seconde classificate Capone Carola e Fai Marika.
Assolo Latin prima classificata Scrimieri Giada da Seclì.
Terzi classificati Danze Latino Americane Dito Alessandro e Fai Marika.
Quinti classificati Danze Latino Americane Maceri Lorenzo e Toma Noemi.
Si dicono veramente fieri i maestri William e Fabiana per i piazzamenti dei loro ragazzi, una gara veramente molto competitiva. È stata un successo e ha visto comunque protagonista la FaWi ancora una volta. Sono orgogliosi di onorare Nardò e anche Seclì, dove hanno la loro seconda sede.
Ragazzi che in pochi mesi hanno raggiunto un livello di preparazione alto e continuano a crescere sempre più in questo fantastico mondo della Danza.
Inoltre anche i Maestri William e Fabiana hanno gareggiato nella categoria Professionisti Danze Latino Americane in questa fantastica competizione domenica 31 Marzo piazzandosi al Quinto Posto. Un’altra bella soddisfazione per i maestri, che si sono scontrati con delle coppie di altissimo livello.
Ora si preparano per  altre importanti competizioni Internazionali.

About Redazione

Leggi anche

MA… A CHI PIACE DAVVERO?

Non è la prima volta che si prendono finanziamenti inutili. E’ successo anche in passato. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SCARICA LA NOSTRA APP!