Home / Cronaca / LA CAOTICA PIAZZA MAZZINI AVRÀ PRESTO LA SUA ROTATORIA

LA CAOTICA PIAZZA MAZZINI AVRÀ PRESTO LA SUA ROTATORIA

Nascerà nei prossimi mesi a piazza Mazzini una rotatoria con l’obiettivo di disciplinare finalmente la circolazione veicolare in uno dei punti più critici del tessuto stradale della città. Il progetto esecutivo, redatto dall’ingegnere Antonio Vaglio e dal geometra Marco Donadei, è stato già consegnato all’amministrazione comunale che lo inserirà adesso nel piano triennale delle opere pubbliche. Con la successiva approvazione in Giunta sarà possibile poi espletare la gara per i lavori di realizzazione dell’opera.

L’obiettivo è la ridefinizione dello snodo viario tra corso Galliano, via Pilanuova, via Generale Cantore e via Grassi, che è oggi caratterizzato da un flusso veicolare particolarmente intenso in alcune ore della giornata (gravato anche dal passaggio di mezzi di trasporto ingombranti) e che causa spesso sinistri, ingorghi e manovre forzate che costituiscono una minaccia per la sicurezza di tutti. Sulla corsia parallela a corso Galliano sarà invertito il senso di marcia, eliminando finalmente il paradosso dello svincolo in uscita compreso tra l’aiuola e il marciapiede. Di fatto, si otterrà una generale riqualificazione di tutta l’area a beneficio non solo della circolazione.

È stato progettato un unico tratto circolare che consente velocità di percorrenza ridotte (20/30 km/h) e una maggiore agilità delle manovre di ingresso e di percorrenza e uscita dei veicoli dalle confluenze stradali. La corona stradale sarà formata da una carreggiata a due corsie larghe 4 metri ciascuna, mentre l’isola verde centrale avrà un raggio di 7 metri e sarà contornata da una fascia di raccordo pavimentata. L’interno dell’isola sarà costituito da pietrame e da strato di terreno vegetale per la piantumazione di essenze vegetali ornamentali (probabilmente le attuali e pregiate palme dattilifere e un albero di pepe, simbolo della porta di accesso al centro storico).

È previsto inoltre su tutta l’area sia il rifacimento degli attraversamenti pedonali e dei marciapiedi, sia l’individuazione di percorsi pedonali “protetti” (anche e soprattutto a beneficio delle persone con disabilità). I corpi illuminanti esistenti saranno integrati con dei nuovi.

L’altra novità importante è la ristrutturazione del tratto di fognatura pluviale che si sviluppa in sotterraneo a partire da via Cavour, costeggia corso Galliano e si immette verso via Cantore. Si tratta di un manufatto in pessimo stato che determina un deflusso non regolare e frequenti smottamenti e che, approfittando dell’intervento per la rotatoria, verrà completamente sostituito da una nuova condotta fognaria.

“Sono convinto si tratti di un’opera fondamentale – fa sapere il sindaco Pippi Melloneperché in grado finalmente di risolvere il problema della circolazione su un incrocio tra i più trafficati della città. Una rotatoria che è l’antidoto ai pericoli e alle lentezze di questo snodo e che è anche il pretesto per riqualificare tutta l’area. Proseguiamo con orgoglio la politica dei fatti, sulle macerie dei fallimenti di chi ha governato sino a poco tempo fa e che ancora parla offendendo l’intelligenza dei neretini”.

“Un rondò, un intervento importantissimo sulla fognatura, un’azione sostanziosa di maquillage urbano su tutta la zona – commenta invece il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Oronzo Capoti sono i risultati concreti di questa nuova e bellissima pagina del libro che sta scrivendo questa amministrazione. Il largo di piazza Mazzini sarà enormemente più bello e soprattutto più sicuro”.

About Redazione

Leggi anche

LA SCOMPARSA – L’UOMO CHE HA INNOVATO L’ANTICA TRADIZIONE DEL CORREDO

È stato il titolare dello storico esercizio Bomba H.

SCARICA LA NOSTRA APP!